Preparazione al partoLa preparazione al parto ha sempre avuto grande importanza fin dall’inizio del Metodo Tomatis  in Francia.

Del resto la fase dei “suoni filtrati” (vedi sezione “Il metodo”) è una conseguenza degli studi di Tomatis sulle donne incinte.

Secondo gli studi del Professore, prima di nascere percepiamo maggiormente le frequenze medio-alte, intorno ai 1500 Hz, e non, come credevano gli psicoanalisti, solo quelle basse, come il battito cardiaco, a loro avviso più rassicuranti,

Per Tomatis è la voce della madre, filtrata dai tessuti e dal liquido amniotico, che promuove lo sviluppo del sistema nervoso del feto. Infatti, per i bambini che hanno subito danni prima e durante il parto, utilizziamo proprio la voce della madre filtrata, eliminando la frequenze basse e medie.

L’applicazione è avvenuta non solo nei Centri Tomatis, ma anche in alcuni Ospedali. Ricordiamo quello di Vesoul, sempre in Francia, ove fu condotto uno studio sui vantaggi dell’applicazione del Metodo. Peccato che in Italia questi lavori sono quasi sconosciuti.

Com’è noto, esistono numerose tecniche a mediazione corporea per la preparazione al parto.
Il lavoro sul corpo, di qualunque natura, è generalmente molto positivo è non è in contrasto con il nostro approccio.

Perché scegliere proprio Tomatis, eventualmente in sinergia con altre tecniche?

Un grande vantaggio va detto subito: la terapia lavora su due persone in un colpo solo!
Infatti non è solo la madre a beneficiarne, ma anche il nascituro.
Perché?
E’stato dimostrato in vari studi che:

  • si riducono non solo la durata e la sofferenza del travaglio, ma anche tutti i tipi di complicazioni nel parto;
  • la madre è più rilassata e gode di maggior benessere generale;
  • il nascituro tende a posizionarsi meglio;
  • il neonato sarà subito più tonico e vivace, e tenderà a sedersi e a camminare prima;
  • lo sviluppo del linguaggio, e in generale di tutte le funzioni neurologiche, sarà facilitato;
  • lo sviluppo psicofisico sarà in generale accelerato.

Ma tutti questi vantaggi richiedano un grande impegno di tempi e di costi?

Ebbene no! La madre, se non ha particolari disturbi psicofisici, può beneficiare della terapia anche con un impegno di tempi molto ridotto rispetto al trattamento standard.
E’ importante, tuttavia, partire all’inizio della gravidanza, in modo da sfruttare alcuni mesi di lavoro.

Le donne impossibilitate a recarsi in Studio più volte la settimana possono da quest’anno beneficiare della terapia a casa, per mezzo di uno speciale apparecchio portatile di piccole dimensioni. Il costo del noleggio è molto contenuto.

Sono a disposizione per maggiori precisazioni senza alcun impegno da parte vostra.

Errore: Modulo di contatto non trovato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.