Ho deciso di scrivere questo articolo, diverso dai miei abituali approfondimenti sulla terapia Tomatis ed i disturbi correlati.

Credo profondamente che ogni terapista degno di questo nome, medico, psicologo o altro professionista, abbia il dovere morale, etico e professionale di scrivere la verità. Verità che oggi in Italia, e anche negli altri Paesi moderni,  si cerca di nascondere. Ogni buon terapista desidera che i bambini siano più sani, indipendentemente dal suo lavoro, ma ci diamo abbastanza da fare per perseguire questo risultato?

Avete capito a cosa mi riferisco.  E’ proprio il caso di dire che ascolta solo chi vuol ascoltare, e nessuna terapia Tomatis può costringere ad ascoltare ciò che non si vuol ascoltare!

Molte persone conoscono la verità, ma spesso non immaginano fino a che punto siamo arrivati. Abbiamo sempre poco tempo per motivi di lavoro e familiari. Per avere un quadro chiaro della situazione,  bisogna passare molto tempo a documentarsi sul web e su You tube, e studiare anche libri e articoli scientifici. Non tutti possono farlo. Io ho scelto di prendermi questo tempo.

Non occorrono molte parole per riassumere quello che ho visto. Ogni anno, sebbene non segua solo l’handicap grave, vedo alcuni casi di autismo, quest’anno tre. I sintomi sono sempre quelli. Linguaggio quasi sempre del tutto assente o molto compromesso; nessun interesse per l’interazione sociale; molto spesso emissione di suoni non linguistici. Ma ogni anno sento raccontare da almeno una famiglia la stessa storia: DOPO alcune vaccinazioni, talvolta a brevissima distanza, talvolta dopo poche settimane, i genitori non riconoscono più il loro bambino. Regressione linguistica, regressione cognitiva, regressione affettiva, regressione motoria. Perdita delle capacità acquisite. Non credo ci sia da aggiungere altro.

Dopo aver ascoltato ore e ore di testimonianze e video su You tube di genitori, medici, studiosi, aver letto alcuni libri sulla terapia dell’autismo e sui vaccini (dr. Montanari S. e Gatti A., dr. Montinari M., Verzella F. Antonucci, Gava, Miedico, Gustavo Rosso, Rienzi (CODACONS) sono arrivato alle seguenti conclusioni, che sono facilmente ascoltabili nei portali delle associazioni indicate in calce. Non serve che scriva molto, perché in rete ci sono già fiumi d’inchiostro e decine di ore di video, purché si abbia il tempo e la voglia di ascoltare. Elenco quindi alcuni punti importanti, con l’idea di essere utile a chi non ha ore di tempo da dedicare a informarsi.

  • Non c’è alcuna epidemia di morbillo. Il lieve aumento (poco più di 2000 casi) è una fluttuazione naturale che si è già verificata più volte;
  • Ci sono pochissimi bambini deceduti (non più di qualche unità) e per COMPLICAZIONI in soggetti che da tempo avevano altri e gravi problemi sanitari;
  • Perché nessuno del SSN ricorda la vera emergenza, che è l’aumento della leucemia e delle malattie degenerative nei bambini? Per non parlare degli adulti.
  • Non esiste alcun EFFETTO GREGGE. Infatti per rendere possibile questo, bisognerebbe vaccinare TUTTI. Ma quante persone abbiamo in Italia, provenienti da Paesi dove le vaccinazioni non sono obbligatorie? Dai Paesi in via di sviluppo, così come da ben 15 Paesi avanzati dell’Europa del nord, dove non vige l’obbligo vaccinale?
  • L’accordo per questo numero scriteriato di vaccinazioni non nasce oggi. Sono accordi commerciali iniziati ben oltre 3 anni fa con l’America, che vorrebbe vederci capofila delle vaccinazioni.
  • In America, Paese con ben 72 tra vaccinazioni e richiami, abbiamo avuto un aumento notevolissimo di autismo (da un caso su 5000-10000 di cinquant’anni fa a più di un caso su 50)
  • Più vaccini si mettono insieme nella stessa fiala, maggiore è il numero di reazioni avverse.
  • Più precocemente si vaccinano i piccoli, maggiori sono i rischi.
  • In Italia ci sono 8000 cause di danno da vaccinazione contro lo Stato VINTE. Fonte: dr. Giorgio Tremante; due figli morti a seguito delle vaccinazioni obbligatorie in Veneto, diversi anni fa, e un figlio gravemente invalido.  Però lo Stato non paga. Abbiamo ancora dei dubbi sui motivi che spingono a proclamare l’ innocuità delle vaccinazioni?
  • In oltre 600 casi, comunque, lo Stato è stato costretto a pagare. Sono casi di invalidità permanente.
  • Si dice che l’autismo ha cause genetiche, perché è molto più probabile in un secondo o terzo figlio. E’ vero, ma si dimenticano di dire il motivo: perché il sistema immunitario ha una debolezza, che però viene alla luce solo a causa di un insulto aggressivo (le vaccinazioni scriteriate)
  • In Italia spesso Il SSN si “dimentica” di segnalare gli effetti avversi. Mancano totalmente gli esami pre vaccinali. Occorrerebbero molti soldi e molti operatori, cosa impossibile con l’attuale assetto del SSN.
  • Una psicologa, Maria Cristina Reciputi, e un editore, Giorgio Gustavo Rosso, si sono incatenati e hanno fatto lo sciopero della fame. La mia più grande stima e ammirazione per loro!
  • Ci sono altri punti importanti che elencherò prossimamente. Approfondirò anche il meccanismo patogenetico dell’autismo. Per adesso segnalo le FONTI che mi hanno portato alle conclusioni appena elencate, oltre ai medici sopra ricordati. Sono canali di Youtube:

COMILVA ONLUS    AUTISMO VACCINI    CREDENDO VIDES    INFOVACCINI TOSCANA    ALBA MEDITERRANEA    SALVO5PUNTOZERO    BYOBLU    GRUPPO SALUS    ITALIA NEWS    ALBA MEDITERRANEA    TELECOLOR

Grazie per l’attenzione. Un vostro commento sarebbe molto gradito!

dr. Leopoldo Tacchini

Psicologo perfezionato in diagnosi e trattamento disturbi dell’apprendimento, metodo Tomatis integrato, naturopatia e kinesiologia applicata.

Vaccinazioni e autismo. L’esperienza di un terapista Tomatis. Quello che so, quello che ho visto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *