Può il metodo Tomatis alleviare ansia e stress?

E ‘noto  che una certa quota di questi disturbi colpisce tutti noi per il solo fatto di vivere nella società moderna…

Ovvero questi disturbi non sono una patologia ma  una frequente situazione esistenziale.

Purtroppo coloro che ne soffrono maggiormente, vuoi per loro costituzione, vuoi per situazioni di vita, tendono spesso a ricorrere a farmaci. Ciò avviene quando l’intervento dello psicologo  non risulta sufficiente. Chi ha cercato aiuto al riguardo sa che esiste una vasta gamma di tecniche non farmacologiche. Mi riferisco alla meditazione, alla MINDFULNESS,  (meditazione “laica” che utilizza l’ ”ascolto” del proprio respiro)  allo yoga, al training autogeno. Ma anche alle terapie a mediazione corporea, quali la bioenergetica, la danzaterapia, le varie arti- e teatro-terapie, e a molte altre. Sono tutte tecniche che ho sperimentato nel corso della mia formazione. Ognuna di esse ha il suo valore.

Di tutte queste, ho una formazione specifica nella mindfulness psicosomatica che uso talvolta nella mia attività.

Esistono molti rimedi della naturopatia di efficacia notevole e che non hanno gli effetti collaterali dei farmaci. Non ci sono solo le erbe, ma sono importanti i minerali, come calcio e magnesio, alcune vitamine  in dosaggi opportuni, i fiori di Bach e molto altro. E’anche molto importante valutare un possibile, anche lieve, ipertiroidismo, e il quadro minerale mediante mineralogramma. A volte le intolleranze alimentari possono aggravare il problema. Sono tutte valutazioni ed esami che propongo spesso nel mio lavoro, avendo contatti con due laboratori di alto livello che eseguono queste analisi.

Ma per avere un sollievo rapido? Al riguardo il Metodo Tomatis è molto efficace. Le persone mi riferiscono molto spesso che dormono meglio, sono più rilassate ed anche più concentrate.

L’ansia, lo stress ed i disturbi psicosomatici si riducono. Tutto questo non lo dico io, perché è stato certificato proprio da uno psichiatra, il dr. Giovanni Spaggiari, che usa il Tomatis  a Modena. Il miglioramento  per l’ansia sui suoi pazienti si attesta in oltre il 70%, che è il livello di efficacia delle migliori terapie. Nessun peggioramento o effetti collaterali. Anche nel mio lavoro ho avuto risultati analoghi.

Ma in che modo agisce il Metodo? I meccanismi sono molteplici. Quello che sappiamo con certezza è che il trattamento migliora la curva del test d’ascolto (vedi articolo relativo) nel senso che la rende più regolare. L’udito diviene non solo più acuto, ma migliora la percezione delle sfumature tra le note musicali. Inoltre diminuiscono le differenze nella percezione tra orecchio destro e sinistro. E’ dimostrato che il miglioramento di questi parametri riduce sempre l’ansia. Inoltre migliora la sincronizzazione tra gli emisferi, migliorando tutti quei problemi di concentrazione e attenzione. Essi sono spesso causa di ansia da prestazione a livello non solo di studio, ma anche di performance lavorativa.

La cosa interessante è che con i test di ascolto di Tomatis è possibile non solo valutare i livelli di ansia della persona, ma anche, in certo modo, individuarne le cause, ovvero gli squilibri visibili a livello della curva di ascolto . Il trattamento con il noleggio dello strumento permette la terapia a casa a costi molto contenuti e con miglioramenti molto rapidi. Naturalmente se dopo il soggetto volesse fare un lavoro in profondità, a livello di crescita personale, potremo utilizzare con minimo aumento di costi alcuni degli strumenti prima ricordati.

Quest’impiego del Tomatis a livello di benessere per tutti è poco conosciuto, perché ancora si crede che esso sia un trattamento per problemi severi, oppure sia riservato all’ambito artistico. Peccato, perché oggi esiste un programma per tablet che consente l’ascolto quotidiano ad un costo minimo. Naturalmente, occorre sempre il controllo del terapeuta per guidare il lavoro e scegliere il tipo di programma e le regolazioni, o settaggi, più indicati per il caso.

Ansia e stress: il metodo Tomatis è una cura efficace
Tag:         

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *